NEWS
Casa > Notizie > notizia > cosa è successo al nostro what.....
Certificazioni
Prodotti caldi
Contattaci
Shenzhen Benhaida Gomma & Prodotti Plastici Co., Lted.
Direttore delle vendite
Email: barret@benhaida.com
Skype: barret bhd
Tel.:+86 13554834432
Indirizzo: 4 ° piano, Huaying Building, Zhiwuyuan Road, Nanlian, Longgang District, Shenzhen 518116, Cina Contattare la società

Notizie

cosa è successo al nostro whatsapp

La Cina ha bloccato in gran parte l'applicazione di messaggistica WhatsApp, l'ultima mossa di Pechino per aumentare la sorveglianza prima di un grande partito comunista che si riunirà il mese prossimo.

La disabilitazione nella Cina continentale dell'applicazione di proprietà di Facebook è una battuta d'arresto per il gigante dei social media, il cui direttore esecutivo, Mark Zuckerberg, sta spingendo per rientrare nel mercato cinese e sta studiando intensamente la lingua cinese. WhatsApp è stato l'ultimo dei prodotti di Facebook ancora disponibili nella Cina continentale; il principale servizio sociale della società è stato bloccato in Cina dal 2009, e la sua app per la condivisione delle immagini di Instagram non è disponibile.

A metà luglio, i censori cinesi hanno iniziato a bloccare le chat video e l'invio di fotografie e altri file utilizzando WhatsApp e hanno fermato molte chat vocali. Ma la maggior parte dei messaggi di testo sull'app è continuata a passare normalmente. Le restrizioni al video, alle chat audio e alla condivisione di file sono state almeno temporaneamente sollevate dopo poche settimane.

Negli ultimi anni la Cina non solo ha intensificato la censura ma ha anche chiuso numerose chiese e ha incarcerato numerosi attivisti per i diritti umani, avvocati e avvocati per le minoranze etniche.
L'arresto di WhatsApp ha provocato notevole sgomento sui social media cinesi.

I residenti della Cina continentale possono ancora utilizzare servizi come WhatsApp se si connettono prima a reti privati ​​virtuali che forniscono loro canali di comunicazione a server al di fuori della terraferma cinese. Ma anche negli ultimi mesi il governo sta sconvolgendo le reti private virtuali e anche quando le reti sembrano funzionare, a volte non consentono l'accesso a servizi che il governo sta particolarmente mirando.